Amici della Scienza

Göbekli Tepe: il più antico tempio costruito dall’uomo

Göbekli Tepe: il più antico tempio costruito dall'uomo

Göbekli Tepe, un complesso strutturale di 11.500 anni nella Mesopotamia superiore, potrebbe essere solo uno dei siti più strabilianti della storia umana.

Gli archeologi dell’Università di Tel Aviv (TAU) e della Israel Antiquities Authority hanno applicato analisi basate su algoritmi al layout architettonico di Göbekli Tepe e hanno scoperto che il sito preistorico, ritenuto il primo tempio conosciuto, non era una semplice costruzione di strutture posizionate in maniera strana, ma un complesso con un motivo geometrico sottostante.

Questo complesso di templi tentacolare fu costruito circa 11.500 anni fa, prima dello sviluppo dell’agricoltura e circa 6.000 anni prima della costruzione di Stonehenge. I risultati della nuova ricerca sono stati recentemente pubblicati sul  Cambridge Archaeological Journal.

Göbekli Tepe , il più antico monumento architettonico noto, continua a suscitare polemiche e confusione tra gli archeologi. Il sito si trova su una montagna lungo la mezzaluna fertile nell’attuale Turchia. È costituito da numerose strutture e monumenti, alcuni dei quali sono riccamente decorati con sculture di animali, costruito durante il Neolitico tra il 9.600 e il 8.200 a.C.

L’età del complesso è antichissima poichè suggerisce che fu costruito da cacciatori-raccoglitori prima dell’avvento dell’agricoltura e migliaia di anni prima che sorgessero altre complesse architetture monumentali. Dovrebbe avere un di significato rituale.

Göbekli Tepe
Göbekli Tepe, visto dall’alto. Gil Haklay / AFTAU.

Si pensa che strutture come questa potessero essere raggiunte solo dopo l’avvento di una società l’agricoltura, ma Göbekli Tepe versa acqua fredda su questa ipotesi.

“Göbekli Tepe è una meraviglia dell’archeologia. Costruito dalle comunità neolitiche da 11.500 a 11.000 anni fa, presenta enormi strutture rotonde in pietra e monumentali pilastri in pietra alti fino a 5,5 metri. Poiché a quell’epoca non vi sono prove di agricoltura o domesticazione degli animali, si ritiene che il sito sia stato costruito da cacciatori-raccoglitori. Tuttavia, la loro complessità architettonica è molto insolita.”, ha dichiarato il professor Avi Gopher, del dipartimento di archeologia del TAU . 

Göbekli Tepe
Motivo geometrico alla base della progettazione architettonica di un complesso a Göbekli Tepe. Gil Haklay / AFTAU.

Come dimostra questa nuova ricerca, la costruzione del sito richiede una notevole quantità di capacità di pianificazione, organizzazione e conoscenza, oltre a una comprensione della geometria per creare le planimetrie.

La ricerca mostra anche che il complesso utilizza regolarmente un’architettura rettangolare e forme quadrate, che non erano comunemente utilizzate dagli umani dell’età della pietra, ma è spesso vista come una caratteristica dei primi agricoltori nell’antico oriente.

“I nostri risultati suggeriscono che le principali trasformazioni architettoniche durante questo periodo, come la transizione verso l’architettura rettangolare, furono processi top-down basati sulla conoscenza e condotti da specialisti”, ha affermato Gil Haklay dell’Autorità israeliana per le antichità.

“I metodi più importanti e di base della pianificazione architettonica sono stati ideati in oriente nel tardo periodo epipaleolitico come parte della cultura natufica e attraverso il primo periodo neolitico. La nostra nuova ricerca indica che i metodi di pianificazione architettonica, regole di progettazione astratte e organizzazione di modelli erano già stati usati durante questo periodo formativo nella storia umana “.

Breve sintesi di un valore inestimabile

Göbekli Tepe si trova nell’Alta Mesopotamia, una regione che ha visto la nascita delle più antiche comunità agricole del mondo. Strutture monumentali, interpretate come edifici comunali monumentali (recinti), furono erette da gruppi di cacciatori-raccoglitori nel periodo neolitico pre-ceramico (decimo-nono millennio a.C.).

I monumenti sono stati probabilmente utilizzati in connessione con eventi e rituali sociali e presentano distintivi pilastri a forma di T in pietra calcarea, alcuni dei quali sono alti fino a 5,50 metri. Alcuni dei pilastri, che sono rappresentazioni astratte della forma umana, presentano anche bassorilievi di capi di abbigliamento, ad esempio cinture e perizomi, nonché bassorilievi alti e bassi di animali selvatici.

Recenti lavori di scavo hanno anche identificato i resti di strutture non monumentali che sembrano derivare da edifici domestici.

Criterio (i): le comunità che costruirono le monumentali strutture megalitiche di Göbekli Tepe vissero durante una delle più importanti transizioni della storia umana, quella che ci portò dai modi di vita dei cacciatori-raccoglitori alle prime comunità agricole. Gli edifici monumentali di Göbekli Tepe dimostrano il genio umano creativo di queste prime società (pre-ceramiche neolitiche).

Criterio (ii): Göbekli Tepe è una delle prime manifestazioni dell’architettura monumentale realizzata dall’uomo. Il sito testimonia tecniche di costruzione innovative, inclusa l’integrazione di pilastri di calcare a forma di T spesso decorati, che soddisfacevano anche le funzioni architettoniche.

Le immagini trovate a Göbekli Tepe, che adornano i montanti a T e alcuni piccoli reperti (vasi in pietra, piastre per alberi, ecc.), Si trovano anche in siti contemporanei nella regione dell’Alta Mesopotamia, a testimonianza di una stretta rete sociale in questa regione centrale di neolitizzazione.

Criterio (iv): Göbekli Tepe è un eccezionale esempio di un insieme monumentale di strutture megalitiche monumentali che illustrano un periodo significativo della storia umana. I pilastri monolitici a forma di T sono stati scolpiti dall’altopiano calcareo adiacente e attestano nuovi livelli di tecnologia architettonica e ingegneristica. Si ritiene che testimonino la presenza di artigiani specializzati e forse l’emergere di forme più gerarchiche della società umana.

Integrità

Göbekli Tepe contiene tutti gli elementi necessari all’espressione del suo eccezionale valore universale ed è di dimensioni adeguate per garantire la presentazione completa delle caratteristiche e dei processi che ne trasmettono il significato.

Il tessuto fisico della proprietà è in buone condizioni e i processi di deterioramento sono monitorati e attentamente controllati.

Le condizioni di integrità sono potenzialmente vulnerabili nella zona cuscinetto e in una più ampia impostazione della proprietà a causa dei futuri progetti infrastrutturali (linea ferroviaria) e dell’aumento del numero di visitatori che potrebbero essere generati.

Autenticità

Le strutture megalitiche hanno in gran parte conservato la forma e il design originali dei loro elementi architettonici, insieme a numerosi elementi decorativi e opere artigianali che forniscono una visione del modo di vivere delle società che occupavano il sito.

I risultati di oltre vent’anni di ricerche e scavi archeologici sul sito testimoniano la sua autenticità. Gli scavi e le ricerche in corso dalla metà degli anni ’90 forniscono anche una visione più equilibrata e dettagliata della relazione tra i vari aspetti dell’uso e l’importanza preistorica della proprietà.

Göbekli Tepe
Veduta aerea di Göbekli Tepe nel 2013, Progetto Göbekli Tepe

 

Riferimenti e approfondimenti

  1. Geometry and Architectural Planning at Göbekli Tepe, Turkey – Gil Haklay  and Avi Gopher DOI: https://doi.org/10.1017/S0959774319000660 Published online by Cambridge University Press: 14 January 2020
  2. AbboS. & GopherA.2017Near Eastern plant domestication: a history of thoughtTrends in Plant Science 22(6), 491511.
  3. AurencheO. & KozlowskiS.K.1999La naissance du Néolithique au Proche-OrientParisErrance.
  4. BanningE.B.2011So fair a house: Göbekli Tepe and the identification of temples in the Pre-Pottery Neolithic of the Near EastCurrent Anthropology 52(5), 619–60
  5. Amici della Scienza
0 0 vote
Article Rating
Summary
Göbekli Tepe: il più antico tempio costruito dall'uomo
Article Name
Göbekli Tepe: il più antico tempio costruito dall'uomo
Description
Göbekli Tepe, un complesso strutturale di 11.500 anni nella Mesopotamia superiore, potrebbe essere solo uno dei siti più strabilianti della storia umana. 
Admin
Amici della Scienza
Amici della Scienza
https://www.focusuniverse.com/wp-content/uploads/2020/05/cats-1.png
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Translate »
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x